TEATRO DEL GATTO - ASCONA ( CH )

Storia del teatro

 

Una storia: fra alti e bassi

Un “glorioso” oratorio costruito, all'inizio del '900, con i fondi provenienti dalla vendita di patate

  • L’edificio che ospita il Teatro del gatto fu creato nel 1933 dall’Associazione per la gioventù di Ascona. Dato curioso: i fondi necessari furono ricavati dalla vendita di patate.
  • Nel ’35 fu istituito l’Oratorio maschile, che ospitò varie attività e, negli anni ’50, numerosi spettacoli di compagnie amatoriali. La prima ristrutturazione risale al ’51.
  • Negli anni ’80 la gestione fu affidata al clown Dimitri, cui subentrò, nel 1988, il mago Fantasios. Il teatro chiuse poi dal ’94 al ’99.
  • Nel 2000 altra ristrutturazione e, l’anno successivo, il via alla nuova stagione, sotto la direzione di Santuzza Oberholzer. Un’attività che è proseguita fino alla fine del 2007.
  • A partire dal 2008 la gestione e la direzione della Sala del Gatto - rinnovata anche dal punto di vista tecnico, logistico ed estetico - è affidata ad un équipe di artisti, coordinati da Gillian McLeod. Il teatro si prefigge di offrire una programmazione variata con una particolare attenzione anche all'aspetto sociale, secondo le intenzioni dei promotori del secolo scorso, con un occhio alla programmazione per anziani e ragazzi.
 

Gentile cliente il nostro sito usa i cookie per memorizzare le abitudini di navigazione e rendere la tua esperienza più gradevole. Il trattamento di tali informazioni è fatta conformemente a ciò che è previsto dalla Legge, per saperne di più visualizza termini e condizioni.

Accetto i cookie da questo sito.

Anal