TEATRO DEL GATTO - ASCONA ( CH )

Lunedì, 18 Gennaio 2016 10:40

Progetto 2017 2018 GenerAzioniGiovani "Antigone" Featured

Rate this item
(0 votes)

 GAG Progetto teatrale 2017-201

 Descrizione del progetto

 

 

 

 

 

    1. Settore di attività

      Teatro, cultura, educazione, giovani generazioni, terza età.

       

    2. Cronaca del progetto PET

      Il Progetto “GenerAzioniGiovani” ideato e promosso dal Teatro del Gatto di Ascona, mantiene la sua connotazione di contenitore quale complemento aggiunto che riprende la visione di progetto più ampio che va dalla proposte della rassegna teatrale “domenicAteatro” e rassegna “teatrOver60” a quelle  come il progetto quadriennale PET 2010/2014, indirizzato ai giovani delle scuole Medie e Liceo

       

    3. Target del progetto

      giovani di età tra i 13 e i 19 anni e persone Over60

1.4      Procedura di realizzazione del progetto

sabato 23 e domenica 24 settembre 2017/ sabato 21 e domenica 22ottobre 2017 (ore9:30/16:30)  – 2  incontri aperti per la formazione del gruppo di lavoro ed una prima stesura / A partire da novembre 2018 primi incontri con cadenza settimanale per l’allestimento dello spettacolo. Sarà possibile l’inserimento in calendario di alcuni fine settimana di lavoro intensivo./ Messa in scena finale prevista a primavera 2018 con debutto al Teatro del Gatto.                                                                                                                                                                                                    L'adesione ai workshop iniziali non obbligano nel proseguimento del progetto. Costo di 1 workshop chf. 100.- / 2 workshop chf. 150

1.5 Contenuto del progetto  I edizione “Antigone”

 

L'opera  di Sofocle -La legittimità della legge e la ribellione

Sofocle illustra in questo dramma l'eterno conflitto tra autorità e potere. Il punto di forza del ragionamento di Antigone si fonda appunto sul sostenere che un decreto umano non può non rispettare una legge divina . Al contrario, il divieto di Creonte è l'espressione di una volontà tirannica, basata sul principio della legge sovrana. Creonte appare dunque come un despota: ogni tipo di disobbedienza individuale alle sue idee gli appare come un'opposizione politica. E’ un sovrano dispotico incapace di prevedere le conseguenze delle proprie azioni e, soprattutto, incapace di frenare la sua collera. In una società dove la politica è esclusiva degli uomini, il ruolo di dissidente della giovane donna Antigone si carica di molteplici significati, ed è rimasto anche dopo millenni un esempio sorprendente di complessità e ricchezza drammaturgica.

Didattica

prevede la partecipazione dei giovani all’ideazione e progettazione del laboratorio, rendendoli protagonisti attivi della proposta musicale e/o teatrale. Il work in progress del progetto vuole lasciare ampio respiro di partecipazione laddove l’allievo si sente più coinvolto privilegiando la pratica individuale in funzione delle esigenze poste dalla prestazione collettiva. Ciascuno con le proprie risorse e competenze in un ottica di ricerca multidisciplinare. Sarà infatti oggetto di attenzione non solo il prodotto finale in cui si realizzano compiutamente i vari momenti dell’opera, ma anche il percorso per giungervi.

 

FOGLIO DI ADESIONE

 

 1.6 Proponenti

Laura Rullo direttrice artistica Teatro del Gatto

Nel 1993si avvicina in modo professionale al teatro, con la regista attrice Patrizia Schiavo di Roma (metodo Strassberg- Stanivslavsky) Da questa esperienza nasce lo spettacolo “sex machina” che sarà il fonda-mento della nascita della Compagnia Nuovo Teatro di Locarno.Negli anni a seguire perfeziona la sua formazione con diversi insegnati, per citarne alcuni: Laura Pasetti, Maurizio Salvalalio, Marta Velander, Claudio Spadola, Arianna Scommegna e Alessandro Marchetti. Nel 2008 fonda con altri collaboratori la compagnia teatrale “Cambusateatro” Locarno. Lavora con diverse compagnie professionali in Svizzera e in Italia. Si occupa di formazione presso la Dal 2005 conduce laboratori teatrali con ragazzi mettendo in scena ben 16 spettacoli. Nel 2011 fonda l’associazione teatrale conesSenzateatro a Cannobio VB. Come regista ha allestito 11 spettacoli. Nel 2011 viene chiamata al Teatro del Gatto di Ascona. Entrata con un progetto per giovani ha poi assunto la direzione artistica continuando a svolgere laboratori teatrali con adolescenti, adulti e over60 finalizzati alla messa in scena

Marco Cupellari - Compagnia PerpetuoMobile Teatro - Locarno

Laureato in Arti e Scienze dello Spettacolo all’Università La Sapienza di Roma, diplomato alla Scuola Teatro Dimitri (CH) con un bachelor in Physical Theatre. Dal 2004 Marco lavora come attore sia con compagnie più sperimentali come il Teatro Furio Camillo di Roma o il Teatro dei Venti di Modena, sia con realtà più tradizionali come il CTB teatro stabile di Brescia sotto la direzione di Cesare Lievi. Nel 2012 consegue un Master of Arts in Theatre (campus CH). Sehnsucht, progetto di diploma master, è Miglior Performance al festival internazionale Skena Up di Pristina e ospite speciale al Revolutions international festival di Albuquerque, USA. Attore in diverse produzioni in Svizzera tra cui i progetti site-specific Centovalli, Centoricordi e Monte Verità - sogni di un altra vita, diretti entrambi da Livio Andreina; Menù Mc Beth prodotto da Collettivo Spettatori e ospite dell’edizione 2015 del festival de la Cité di Losanna. Collabora con Compagnia ZiBa curando la regia di La Tana, spettacolo vincitore del premio Incroci Teatrali e del premio Giovani Realtà (Accademia Nico Pepe di Udine). Nel 2016 cura la regia di E’ la pioggia che va, prodotto dal Teatro Metastasio di Prato, Stabile della Toscana. Come insegnante ha condotto corsi e laboratori in Italia, Svizzera e Stati Uniti; collabora come docente esterno con l’accademia Teatro Studio di Benevento e la scuola di doppiaggio Good Academy.

 

1.7 Location

Il Teatro è situato in Ascona, via muraccio 21. E’ dotato di un piccolo foyer e di una sala composta da una platea con 143 poltrone e una balconata con 80 poltrone che termina con la sala regia dotata di mixer audio e luci 48 canali. Il palcoscenico di mt. 9x8, sipario elettrico, quinte, fondale, ampio retropalco. Proiettori luci e audio, pianoforte mezzacoda Yamaha, proiettore Sharp e schermo di proiezione elettrico 7x5. Camerini con docce.

1.8 Contatti

Teatro del Gatto, via muraccio 21, 6612 Ascona     Laura Rullo 091.792 21 21 / 078 697 13 73

 

 

1.2 Cronaca del progetto PET
Il Progetto “GenerAzioniGiovani” ideato e promosso dal Teatro del Gatto di Ascona, mantiene la sua connotazione di contenitore quale complemento aggiunto che riprende la visione di progetto più ampio che va dalla proposte della rassegna teatrale “domenicAteatro” e rassegna “teatrOver60” a quelle  come il progetto quadriennale PET 2010/2014, indirizzato ai giovani delle scuole Medie e Liceo

1.3 Target del progetto
giovani di età tra i 13 e i 19 anni e persone Over60
1.4  Procedura di realizzazione del progetto
da settembre 2017/ ottobre 2017 – 2  incontri aperti per la formazione del gruppo di lavoro ed una prima stesura / A partire da novembre 2018 primi incontri con cadenza settimanale per l’allestimento dello spettacolo. Sarà possibile l’inserimento in calendario di alcuni fine settimana di lavoro intensivo./ Messa in scena finale prevista a primavera 2018 con debutto al Teatro del Gatto.
1.5 Contenuto del progetto  I edizione “Antigone”
L'opera  di Sofocle -La legittimità della legge e la ribellione

Sofocle illustra in questo dramma l'eterno conflitto tra autorità e potere. Il punto di forza del ragionamento di Antigone si fonda appunto sul sostenere che un decreto umano non può non rispettare una legge divina . Al contrario, il divieto di Creonte è l'espressione di una volontà tirannica, basata sul principio della legge sovrana. Creonte appare dunque come un despota: ogni tipo di disobbedienza individuale alle sue idee gli appare come un'opposizione politica. E’ un sovrano dispotico incapace di prevedere le conseguenze delle proprie azioni e, soprattutto, incapace di frenare la sua collera. In una società dove la politica è esclusiva degli uomini, il ruolo di dissidente della giovane donna Antigone si carica di molteplici significati, ed è rimasto anche dopo millenni un esempio sorprendente di complessità e ricchezza drammaturgica.

Didattica
prevede la partecipazione degli studenti all’ideazione e progettazione del laboratorio, rendendoli protagonisti attivi della proposta musicale e/o teatrale. Il work in progress del progetto vuole lasciare ampio respiro di partecipazione laddove l’allievo si sente più coinvolto privilegiando la pratica individuale in funzione delle esigenze poste dalla prestazione collettiva. Ciascuno con le proprie risorse e competenze in un ottica di ricerca multidisciplinare. Sarà infatti oggetto di attenzione non solo il prodotto finale in cui si realizzano compiutamente i vari momenti dell’opera, ma anche il percorso per giungervi. 

1.6 Proponenti
Laura Rullo direttrice artistica Teatro del Gatto
Nel 1993 si avvicina in modo professionale al teatro, con la regista attrice Patrizia Schiavo di Roma (metodo Strassberg- Stanivslavsky) Da questa esperienza nasce lo spettacolo “sex machina” che sarà il fonda-mento della nascita della Compagnia Nuovo Teatro di Locarno. Negli anni a seguire perfeziona la sua formazione con diversi insegnati, per citarne alcuni: Laura Pasetti, Maurizio Salvalalio, Marta Velander, Claudio Spadola, Arianna Scommegna e Alessandro Marchetti. Nel 2008 fonda con altri collaboratori la compagnia teatrale “Cambusateatro” Locarno. Lavora con diverse compagnie professionali in Svizzera e in Italia. Si occupa di formazione presso la Dal 2005 conduce laboratori teatrali con ragazzi mettendo in scena ben 16 spettacoli. Nel 2011 fonda l’associazione teatrale conesSenzateatro a Cannobio VB. Come regista ha allestito 11 spettacoli. Nel 2011 viene chiamata al Teatro del Gatto di Ascona. Entrata con un progetto per giovani ha poi assunto la direzione artistica continuando a svolgere laboratori teatrali con adolescenti, adulti e over60 finalizzati alla messa in scena

Marco Cupellari - Compagnia PerpetuoMobile Teatro - Locarno
Lau1.1 Settore di attività
Teatro, cultura, educazione, giovani generazioni, terza età.

1.2 Cronaca del progetto PET
Il Progetto “GenerAzioniGiovani” ideato e promosso dal Teatro del Gatto di Ascona, mantiene la sua connotazione di contenitore quale complemento aggiunto che riprende la visione di progetto più ampio che va dalla proposte della rassegna teatrale “domenicAteatro” e rassegna “teatrOver60” a quelle  come il progetto quadriennale PET 2010/2014, indirizzato ai giovani delle scuole Medie e Liceo

1.3 Target del progetto
giovani di età tra i 13 e i 19 anni e persone Over60
1.4  Procedura di realizzazione del progetto
da settembre 2017/ ottobre 2017 – 2  incontri aperti per la formazione del gruppo di lavoro ed una prima stesura / A partire da novembre 2018 primi incontri con cadenza settimanale per l’allestimento dello spettacolo. Sarà possibile l’inserimento in calendario di alcuni fine settimana di lavoro intensivo./ Messa in scena finale prevista a primavera 2018 con debutto al Teatro del Gatto.
1.5 Contenuto del progetto  I edizione “Antigone”
L'opera  di Sofocle -La legittimità della legge e la ribellione

Sofocle illustra in questo dramma l'eterno conflitto tra autorità e potere. Il punto di forza del ragionamento di Antigone si fonda appunto sul sostenere che un decreto umano non può non rispettare una legge divina . Al contrario, il divieto di Creonte è l'espressione di una volontà tirannica, basata sul principio della legge sovrana. Creonte appare dunque come un despota: ogni tipo di disobbedienza individuale alle sue idee gli appare come un'opposizione politica. E’ un sovrano dispotico incapace di prevedere le conseguenze delle proprie azioni e, soprattutto, incapace di frenare la sua collera. In una società dove la politica è esclusiva degli uomini, il ruolo di dissidente della giovane donna Antigone si carica di molteplici significati, ed è rimasto anche dopo millenni un esempio sorprendente di complessità e ricchezza drammaturgica.

Didattica
prevede la partecipazione degli studenti all’ideazione e progettazione del laboratorio, rendendoli protagonisti attivi della proposta musicale e/o teatrale. Il work in progress del progetto vuole lasciare ampio respiro di partecipazione laddove l’allievo si sente più coinvolto privilegiando la pratica individuale in funzione delle esigenze poste dalla prestazione collettiva. Ciascuno con le proprie risorse e competenze in un ottica di ricerca multidisciplinare. Sarà infatti oggetto di attenzione non solo il prodotto finale in cui si realizzano compiutamente i vari momenti dell’opera, ma anche il percorso per giungervi.

1.6 Proponenti
Laura Rullo direttrice artistica Teatro del Gatto
Nel 1993 si avvicina in modo professionale al teatro, con la regista attrice Patrizia Schiavo di Roma (metodo Strassberg- Stanivslavsky) Da questa esperienza nasce lo spettacolo “sex machina” che sarà il fonda-mento della nascita della Compagnia Nuovo Teatro di Locarno. Negli anni a seguire perfeziona la sua formazione con diversi insegnati, per citarne alcuni: Laura Pasetti, Maurizio Salvalalio, Marta Velander, Claudio Spadola, Arianna Scommegna e Alessandro Marchetti. Nel 2008 fonda con altri collaboratori la compagnia teatrale “Cambusateatro” Locarno. Lavora con diverse compagnie professionali in Svizzera e in Italia. Si occupa di formazione presso la Dal 2005 conduce laboratori teatrali con ragazzi mettendo in scena ben 16 spettacoli. Nel 2011 fonda l’associazione teatrale conesSenzateatro a Cannobio VB. Come regista ha allestito 11 spettacoli. Nel 2011 viene chiamata al Teatro del Gatto di Ascona. Entrata con un progetto per giovani ha poi assunto la direzione artistica continuando a svolgere laboratori teatrali con adolescenti, adulti e over60 finalizzati alla messa in scena

Marco Cupellari - Compagnia PerpetuoMobile Teatro - Locarno
L1.1 Settore di attività
Teatro, cultura, educazione, giovani generazioni, terza età.

1.2 Cronaca del progetto PET
Il Progetto “GenerAzioniGiovani” ideato e promosso dal Teatro del Gatto di Ascona, mantiene la sua connotazione di contenitore quale complemento aggiunto che riprende la visione di progetto più ampio che va dalla proposte della rassegna teatrale “domenicAteatro” e rassegna “teatrOver60” a quelle  come il progetto quadriennale PET 2010/2014, indirizzato ai giovani delle scuole Medie e Liceo

1.3 Target del progetto
giovani di età tra i 13 e i 19 anni e persone Over60
1.4  Procedura di realizzazione del progetto
da settembre 2017/ ottobre 2017 – 2  incontri aperti per la formazione del gruppo di lavoro ed una prima stesura / A partire da novembre 2018 primi incontri con cadenza settimanale per l’allestimento dello spettacolo. Sarà possibile l’inserimento in calendario di alcuni fine settimana di lavoro intensivo./ Messa in scena finale prevista a primavera 2018 con debutto al Teatro del Gatto.
1.5 Contenuto del progetto  I edizione “Antigone”
L'opera  di Sofocle -La legittimità della legge e la ribellione

Sofocle illustra in questo dramma l'eterno conflitto tra autorità e potere. Il punto di forza del ragionamento di Antigone si fonda appunto sul sostenere che un decreto umano non può non rispettare una legge divina . Al contrario, il divieto di Creonte è l'espressione di una volontà tirannica, basata sul principio della legge sovrana. Creonte appare dunque come un despota: ogni tipo di disobbedienza individuale alle sue idee gli appare come un'opposizione politica. E’ un sovrano dispotico incapace di prevedere le conseguenze delle proprie azioni e, soprattutto, incapace di frenare la sua collera. In una società dove la politica è esclusiva degli uomini, il ruolo di dissidente della giovane donna Antigone si carica di molteplici significati, ed è rimasto anche dopo millenni un esempio sorprendente di complessità e ricchezza drammaturgica.

Didattica
prevede la partecipazione degli studenti all’ideazione e progettazione del laboratorio, rendendoli protagonisti attivi della proposta musicale e/o teatrale. Il work in progress del progetto vuole lasciare ampio respiro di partecipazione laddove l’allievo si sente più coinvolto privilegiando la pratica individuale in funzione delle esigenze poste dalla prestazione collettiva. Ciascuno con le proprie risorse e competenze in un ottica di ricerca multidisciplinare. Sarà infatti oggetto di attenzione non solo il prodotto finale in cui si realizzano compiutamente i vari momenti dell’opera, ma anche il percorso per giungervi.

1.6 Proponenti
Laura Rullo direttrice artistica Teatro del Gatto
Nel 1993 si avvicina in modo professionale al teatro, con la regista attrice Patrizia Schiavo di Roma (metodo Strassberg- Stanivslavsky) Da questa esperienza nasce lo spettacolo “sex machina” che sarà il fonda-mento della nascita della Compagnia Nuovo Teatro di Locarno. Negli anni a seguire perfeziona la sua formazione con diversi insegnati, per citarne alcuni: Laura Pasetti, Maurizio Salvalalio, Marta Velander, Claudio Spadola, Arianna Scommegna e Alessandro Marchetti. Nel 2008 fonda con altri collaboratori la compagnia teatrale “Cambusateatro” Locarno. Lavora con diverse compagnie professionali in Svizzera e in Italia. Si occupa di formazione presso la Dal 2005 conduce laboratori teatrali con ragazzi mettendo in scena ben 16 spettacoli. Nel 2011 fonda l’associazione teatrale conesSenzateatro a Cannobio VB. Come regista ha allestito 11 spettacoli. Nel 2011 viene chiamata al Teatro del Gatto di Ascona. Entrata con un progetto per giovani ha poi assunto la direzione artistica continuando a svolgere laboratori teatrali con adolescenti, adulti e over60 finalizzati alla messa in scena

Marco Cupellari - Compagnia PerpetuoMobile Teatro - Locarno
Laureato in Arti e Scienze dello Spettacolo all’Università La Sapienza di Roma, diplomato alla Scuola Teatro Dimitri (CH) con un bachelor in Physical Theatre. Dal 2004 Marco lavora come attore sia con compagnie più sperimentali come il Teatro Furio Camillo di Roma o il Teatro dei Venti di Modena, sia con realtà più tradizionali come il CTB teatro stabile di Brescia sotto la direzione di Cesare Lievi. Nel 2012 consegue un Master of Arts in Theatre (campus CH). Sehnsucht, progetto di diploma master, è Miglior Performance al festival internazionale Skena Up di Pristina e ospite speciale al Revolutions international festival di Albuquerque, USA. Attore in diverse produzioni in Svizzera tra cui i progetti site-specific Centovalli, Centoricordi e Monte Verità - sogni di un altra vita, diretti entrambi da Livio Andreina; Menù Mc Beth prodotto da Collettivo Spettatori e ospite dell’edizione 2015 del festival de la Cité di Losanna. Collabora con Compagnia ZiBa curando la regia di La Tana, spettacolo vincitore del premio Incroci Teatrali e del premio Giovani Realtà (Accademia Nico Pepe di Udine). Nel 2016 cura la regia di E’ la pioggia che va, prodotto dal Teatro Metastasio di Prato, Stabile della Toscana. Come insegnante ha condotto corsi e laboratori in Italia, Svizzera e Stati Uniti; collabora come docente esterno con l’accademia Teatro Studio di Benevento e la scuola di doppiaggio Good Academy.


1.7 Location
Il Teatro è situato in Ascona, via muraccio 21. E’ dotato di un piccolo foyer e di una sala composta da una platea con 143 poltrone e una balconata con 80 poltrone che termina con la sala regia dotata di mixer audio e luci 48 canali. Il palcoscenico di mt. 9x8, sipario elettrico, quinte, fondale, ampio retropalco. Proiettori luci e audio, pianoforte mezzacoda Yamaha, proiettore Sharp e schermo di proiezione elettrico 7x5. Camerini con docce.

1.8 Contatti
Teatro del Gatto, via muraccio 21, 6612 Ascona Laura Rullo 091.792 21 21 / 078 697 13 73
1.1 Settore di attività
Teatro, cultura, educazione, giovani generazioni, terza età.

1.2 Cronaca del progetto PET
Il Progetto “GenerAzioniGiovani” ideato e promosso dal Teatro del Gatto di Ascona, mantiene la sua connotazione di contenitore quale complemento aggiunto che riprende la visione di progetto più ampio che va dalla proposte della rassegna teatrale “domenicAteatro” e rassegna “teatrOver60” a quelle  come il progetto quadriennale PET 2010/2014, indirizzato ai giovani delle scuole Medie e Liceo

1.3 Target del progetto
giovani di età tra i 13 e i 19 anni e persone Over60
1.4  Procedura di realizzazione del progetto
da settembre 2017/ ottobre 2017 – 2  incontri aperti per la formazione del gruppo di lavoro ed una prima stesura / A partire da novembre 2018 primi incontri con cadenza settimanale per l’allestimento dello spettacolo. Sarà possibile l’inserimento in calendario di alcuni fine settimana di lavoro intensivo./ Messa in scena finale prevista a primavera 2018 con debutto al Teatro del Gatto.
1.5 Contenuto del progetto  I edizione “Antigone”
L'opera  di Sofocle -La legittimità della legge e la ribellione

Sofocle illustra in questo dramma l'eterno conflitto tra autorità e potere. Il punto di forza del ragionamento di Antigone si fonda appunto sul sostenere che un decreto umano non può non rispettare una legge divina . Al contrario, il divieto di Creonte è l'espressione di una volontà tirannica, basata sul principio della legge sovrana. Creonte appare dunque come un despota: ogni tipo di disobbedienza individuale alle sue idee gli appare come un'opposizione politica. E’ un sovrano dispotico incapace di prevedere le conseguenze delle proprie azioni e, soprattutto, incapace di frenare la sua collera. In una società dove la politica è esclusiva degli uomini, il ruolo di dissidente della giovane donna Antigone si carica di molteplici significati, ed è rimasto anche dopo millenni un esempio sorprendente di complessità e ricchezza drammaturgica.

Didattica
prevede la partecipazione degli studenti all’ideazione e progettazione del laboratorio, rendendoli protagonisti attivi della proposta musicale e/o teatrale. Il work in progress del progetto vuole lasciare ampio respiro di partecipazione laddove l’allievo si sente più coinvolto privilegiando la pratica individuale in funzione delle esigenze poste dalla prestazione collettiva. Ciascuno con le proprie risorse e competenze in un ottica di ricerca multidisciplinare. Sarà infatti oggetto di attenzione non solo il prodotto finale in cui si realizzano compiutamente i vari momenti dell’opera, ma anche il percorso per giungervi.

1.6 Proponenti
Laura Rullo direttrice artistica Teatro del Gatto
Nel 1993 si avvicina in modo professionale al teatro, con la regista attrice Patrizia Schiavo di Roma (metodo Strassberg- Stanivslavsky) Da questa esperienza nasce lo spettacolo “sex machina” che sarà il fonda-mento della nascita della Compagnia Nuovo Teatro di Locarno. Negli anni a seguire perfeziona la sua formazione con diversi insegnati, per citarne alcuni: Laura Pasetti, Maurizio Salvalalio, Marta Velander, Claudio Spadola, Arianna Scommegna e Alessandro Marchetti. Nel 2008 fonda con altri collaboratori la compagnia teatrale “Cambusateatro” Locarno. Lavora con diverse compagnie professionali in Svizzera e in Italia. Si occupa di formazione presso la Dal 2005 conduce laboratori teatrali con ragazzi mettendo in scena ben 16 spettacoli. Nel 2011 fonda l’associazione teatrale conesSenzateatro a Cannobio VB. Come regista ha allestito 11 spettacoli. Nel 2011 viene chiamata al Teatro del Gatto di Ascona. Entrata con un progetto per giovani ha poi assunto la direzione artistica continuando a svolgere laboratori teatrali con adolescenti, adulti e over60 finalizzati alla messa in scena

Marco Cupellari - Compagnia PerpetuoMobile Teatro - Locarno
Laureato in Arti e Scienze dello Spettacolo all’Università La Sapienza di Roma, diplomato alla Scuola Teatro Dimitri (CH) con un bachelor in Physical Theatre. Dal 2004 Marco lavora come attore sia con compagnie più sperimentali come il Teatro Furio Camillo di Roma o il Teatro dei Venti di Modena, sia con realtà più tradizionali come il CTB teatro stabile di Brescia sotto la direzione di Cesare Lievi. Nel 2012 consegue un Master of Arts in Theatre (campus CH). Sehnsucht, progetto di diploma master, è Miglior Performance al festival internazionale Skena Up di Pristina e ospite speciale al Revolutions international festival di Albuquerque, USA. Attore in diverse produzioni in Svizzera tra cui i progetti site-specific Centovalli, Centoricordi e Monte Verità - sogni di un altra vita, diretti entrambi da Livio Andreina; Menù Mc Beth prodotto da Collettivo Spettatori e ospite dell’edizione 2015 del festival de la Cité di Losanna. Collabora con Compagnia ZiBa curando la regia di La Tana, spettacolo vincitore del premio Incroci Teatrali e del premio Giovani Realtà (Accademia Nico Pepe di Udine). Nel 2016 cura la regia di E’ la pioggia che va, prodotto dal Teatro Metastasio di Prato, Stabile della Toscana. Come insegnante ha condotto corsi e laboratori in Italia, Svizzera e Stati Uniti; collabora come docente esterno con l’accademia Teatro Studio di Benevento e la scuola di doppiaggio Good Academy.


1.7 Location
Il Teatro è situato in Ascona, via muraccio 21. E’ dotato di un piccolo foyer e di una sala composta da una platea con 143 poltrone e una balconata con 80 poltrone che termina con la sala regia dotata di mixer audio e luci 48 canali. Il palcoscenico di mt. 9x8, sipario elettrico, quinte, fondale, ampio retropalco. Proiettori luci e audio, pianoforte mezzacoda Yamaha, proiettore Sharp e schermo di proiezione elettrico 7x5. Camerini con docce.

1.8 Contatti
Teatro del Gatto, via muraccio 21, 6612 Ascona Laura Rullo 091.792 21 21 / 078 697 13 73
aureato in Arti e Scienze dello Spettacolo all’Università La Sapienza di Roma, diplomato alla Scuola Teatro Dimitri (CH) con un bachelor in Physical Theatre. Dal 2004 Marco lavora come attore sia con compagnie più sperimentali come il Teatro Furio Camillo di Roma o il Teatro dei Venti di Modena, sia con realtà più tradizionali come il CTB teatro stabile di Brescia sotto la direzione di Cesare Lievi. Nel 2012 consegue un Master of Arts in Theatre (campus CH). Sehnsucht, progetto di diploma master, è Miglior Performance al festival internazionale Skena Up di Pristina e ospite speciale al Revolutions international festival di Albuquerque, USA. Attore in diverse produzioni in Svizzera tra cui i progetti site-specific Centovalli, Centoricordi e Monte Verità - sogni di un altra vita, diretti entrambi da Livio Andreina; Menù Mc Beth prodotto da Collettivo Spettatori e ospite dell’edizione 2015 del festival de la Cité di Losanna. Collabora con Compagnia ZiBa curando la regia di La Tana, spettacolo vincitore del premio Incroci Teatrali e del premio Giovani Realtà (Accademia Nico Pepe di Udine). Nel 2016 cura la regia di E’ la pioggia che va, prodotto dal Teatro Metastasio di Prato, Stabile della Toscana. Come insegnante ha condotto corsi e laboratori in Italia, Svizzera e Stati Uniti; collabora come docente esterno con l’accademia Teatro Studio di Benevento e la scuola di doppiaggio Good Academy.


1.7 Location
Il Teatro è situato in Ascona, via muraccio 21. E’ dotato di un piccolo foyer e di una sala composta da una platea con 143 poltrone e una balconata con 80 poltrone che termina con la sala regia dotata di mixer audio e luci 48 canali. Il palcoscenico di mt. 9x8, sipario elettrico, quinte, fondale, ampio retropalco. Proiettori luci e audio, pianoforte mezzacoda Yamaha, proiettore Sharp e schermo di proiezione elettrico 7x5. Camerini con docce.

1.8 Contatti
Teatro del Gatto, via muraccio 21, 6612 Ascona Laura Rullo 091.792 21 21 / 078 697 13 73
reato in Arti e Scienze dello Spettacolo all’Università La Sapienza di Roma, diplomato alla Scuola Teatro Dimitri (CH) con un bachelor in Physical Theatre. Dal 2004 Marco lavora come attore sia con compagnie più sperimentali come il Teatro Furio Camillo di Roma o il Teatro dei Venti di Modena, sia con realtà più tradizionali come il CTB teatro stabile di Brescia sotto la direzione di Cesare Lievi. Nel 2012 consegue un Master of Arts in Theatre (campus CH). Sehnsucht, progetto di diploma master, è Miglior Performance al festival internazionale Skena Up di Pristina e ospite speciale al Revolutions international festival di Albuquerque, USA. Attore in diverse produzioni in Svizzera tra cui i progetti site-specific Centovalli, Centoricordi e Monte Verità - sogni di un altra vita, diretti entrambi da Livio Andreina; Menù Mc Beth prodotto da Collettivo Spettatori e ospite dell’edizione 2015 del festival de la Cité di Losanna. Collabora con Compagnia ZiBa curando la regia di La Tana, spettacolo vincitore del premio Incroci Teatrali e del premio Giovani Realtà (Accademia Nico Pepe di Udine). Nel 2016 cura la regia di E’ la pioggia che va, prodotto dal Teatro Metastasio di Prato, Stabile della Toscana. Come insegnante ha condotto corsi e laboratori in Italia, Svizzera e Stati Uniti; collabora come docente esterno con l’accademia Teatro Studio di Benevento e la scuola di doppiaggio Good Academy.


1.7 Location
Il Teatro è situato in Ascona, via muraccio 21. E’ dotato di un piccolo foyer e di una sala composta da una platea con 143 poltrone e una balconata con 80 poltrone che termina con la sala regia dotata di mixer audio e luci 48 canali. Il palcoscenico di mt. 9x8, sipario elettrico, quinte, fondale, ampio retropalco. Proiettori luci e audio, pianoforte mezzacoda Yamaha, proiettore Sharp e schermo di proiezione elettrico 7x5. Camerini con docce. 

1.8 Contatti
Teatro del Gatto, via muraccio 21, 6612 Ascona Laura Rullo 091.792 21 21 / 078 697 13 73
 

CORSO

a partire

primo incontro gratuito

Cos’è

E’ un movimento  

P

Co

 

 

 

Read 2377 times Last modified on Lunedì, 18 Settembre 2017 14:01
More in this category: « PERcorsi Teatrali

Nuovo programma

Gentile cliente il nostro sito usa i cookie per memorizzare le abitudini di navigazione e rendere la tua esperienza più gradevole. Il trattamento di tali informazioni è fatta conformemente a ciò che è previsto dalla Legge, per saperne di più visualizza termini e condizioni.

Accetto i cookie da questo sito.

Anal